Domenica, 12 Gennaio 2020 22:22

Dali Rubicon perde il cavo

Dali Rubicon aggiunge una C e allo stesso tempo perde il cavo: arrivano due nuovi modelli attivi e con gestione del segnale wireless in alta qualità.

Accanto alla linea Rubicon ben apprezzata in tutti i mercati mondiali, Dali aggiunge i due nuovi modelli Rubicon 6 C e Rubicon 2 C che seguono le orme della coppia di Callisto per diventare diffusori attivi con gestione del segnale wireless. Senza filo ma in HD (24bit/96kHz), con una latenza ridotta al minimo e la possibilità di gestire un sistema multiroom fino a 8 canali.

 

 

Due i diffusori della serie Rubicon C: il tower tre vie e quattro altoparlanti Rubicon 6 C e il più compatto due vie da stand Rubicon 2 C. Riprendono la dotazioni degli altoparlanti dei loro "fratelli" passivi Rubicon 6 e Rubicon 2, con l'aggiunta della sezione elettronica con amplificazione in Classe D con doppio modulo da 250 watt, DAC Burr-Brown e potente DSP.

 Parte integrante del sistema il Sound Hub, l’unità che “dialoga” con i diffusori in modalità wireless sulla doppia banda 2.4 e 5.8 GHz con un protocollo proprietario a 30 bit con una frequenza di campionamento di 24bit/96kHz e latenza di 25 ms: la connessione è stabile e senza perdita di pacchetti di segnale; permette un collegamento multipoint per poter gestire più diffusori contemporaneamente. 

Ingressi in formato Bluetooth aptX HD, digitale ottico e coassiale a 24bit/192kHz, analogico RCA e mini-jack. Uscite per subwoofer attivo, RCA pre-out e USB alimentazione per collegare un Chromecast o per ricaricare un dispositivo mobile. Sono presenti, inoltre, due porte di espansione che possono utilizzare i modulo BluOS di Bluesound per realizzare in sistema multi-room.

 

 

MAGGIORI INFORMAZIONI SU DALI RUBICON 6 C
MAGGIORI INFORMAZIONI SU DALI RUBICON 2 C
MAGGIORI INFORMAZIONI SU SOUND HUB

 

 

 

Letto 245 volte Ultima modifica il Domenica, 12 Gennaio 2020 22:47