Lunedì, 30 Novembre 2020 15:05

PSB Alpha AM3, per l'hi-fi nei piccoli spazi

Una seconda casa, una seconda stanza, l'audio del computer, il regalo per il figlio diciottenne... Sono tante le situazioni in cui si cerca di combinare il buon ascolto con gli spazi ristretti, a volte impossibili, per cui si rischia di acquistare alla fine solo il prodotto più compatto possibile e trascurare l'aspetto qualità.

PSB risponde ad una esigenza del genere con i suoi Alpha AM3, diffusori attivi di dimensioni decisamente compatte ma con una buona notevole riserva di potenza e una dotazione di ingressi che permettono di utilizzarli in tante situazioni diverse.

 

 

Potenza, siamo a 2x35 watt in Classe D con componenti e schema che derivano da NAD (dello stesso gruppo industriale di PSB insieme anche a Bluesound): quindi qualcosa di simile ad un D 3020 integrato nel diffusore.

 

 

 

Piccoli, siamo a 130 x 220 x 174 mm, per cui possono essere utilizzati anche sulle scrivanie accanto al computer. A questo infatti è dedicato l'ingresso USB, così da trasferire ai diffusori il segnale ancora in formato digitale e saltare in questo modo l'uscita cuffia del computer, quasi sempre di bassa qualità.

Anche le altre connessioni di Alpha AM3 lasciano spazio all'abbinamento con tante e diverse sorgenti. Una di queste potrebbe essere il TV o il decoder, così da trasformare Alpha AM3 in una soundbar stereo, sicuramente migliore di tante soluzioni all-in-one. Lo stesso ingresso digitale permette di collegare direttamente un Bluesound Node 2i o Vault 2i per accedere facilmente ai contenuti musicali su hard disk, memorie in genere e ai vari servizi di streaming da internet.

Quindi doppio ingresso digitale con USB e ottico, ma anche un sempre utile input analogico in formato mini-jack da 3.5 mm e una coppia di RCA dedicata al giradischi con testina MM. 

 

 

 

Infatti integrato nell'elettronica di Alpha AM3 c'è un piccolo pre-phono MM, grazie al quale basta collegare il giradischi per ascoltare subito musica senza ulteriori complicazioni. Un ultimo ingresso è quello che amplia ulteriormente la flessibilità d'uso di Alpha AM3 verso dispositivi mobili in genere: è il ricevitore Bluetooth di tipo aptX by Qualcomm che ci permette di abbinare smartphone, tablet e computer per ascoltare la loro libreria audio residente. Un secondo ingresso USB è quello dedicato alla sola alimentazione di dispositivi mobili e dongle di qualsiasi tipo. 

La selezione degli ingressi, così come la regolazione del volume e tanto altro è facilmente accessibile dal piccolo telecomando in dotazione. Direttamente dallo stesso telecomando è possibile intervenire sulla regolazione della gamma bassa e alta e selezionare uno dei quattro modi di ascolto: Stereo, per il normale ascolto stereo; Widesound per avere un soundstage più ampio; Dialogue, per dare maggiore enfasi e precisione alla gamma vocale; Widesound Plus, per abbinare al soundstage ampio anche la massima focalizzazione sulla gamma vocale.

 

 

 

Anche in uscita Alpha AM3 offre una soluzione pensata per espandere l'impianto in cui sono inseriti questi diffusori: al preout dedicato è infatti possibile collegare un subwoofer attivo per dare maggiore corpo e potenza alle basse frequenze. Una scelta naturale è quella dell'abbinamento con l'Alpha S8: subwoofer dalle dimensioni ancora sostanzialmente compatte, con woofer da 200 mm e sezione di potenza da 150 watt nominali.

  

 Per chi ha a disposizione uno spazio più ampio è disponibile anche Alpha AM5, una versione maggiorata della AM3: rimane la stessa elettronica di controllo, sale la potenza (da 35 a 50 watt pc), così come sale il diametro del woofer (da 100 a 135 mm).

 

 

 

 

APPROFONDISCI
DIFFUSORE ATTIVO PSB ALPHA AM3
DIFFUSORE ATTIVO PSB ALPHA AM5
SUBWOOFER ALPHA PS8
BLUESOUND
NAD

 

 

Letto 223 volte Ultima modifica il Lunedì, 30 Novembre 2020 17:32