Martedì, 04 Giugno 2019 05:28

MBL sceglie Roon per 1611 F

Il convertitore 1611 F può essere ora abbinato al modulo ROON MODULE, sviluppato da MBL per integrare le funzioni e l’interfaccia di Roon con quelle del convertitore.

La musica liquida è, per sua stessa definizione, immateriale: non abbiamo più il supporto fisico per ascoltare ma nemmeno le informazioni ad esso collegate, quelle ben presenti nel disco in vinile e nel CD.

 

 

Ma l’appassionato vuole vedere le fotografie, leggere i testi, conoscere quanto più possibile del disco in ascolto. Quelli di Roon hanno lavorato molto su questo tema e la loro piattaforma interviene per colmare questa lacuna e ora sono diventati il riferimento in questo settore.

L’obiettivo di Roon è quello di abbinare alla musica della propria libreria di musica liquida le immagini, le biografie, le recensioni, i testi, le date dei concerti di artisti, compositori, cantanti, produttori per proporle in modo graficamente accattivanti durante l’ascolto. Il tutto a portata di mano, anzi di dito, da tablet e smartphone.

 

 

Il ROON MODULE è un dispositivo hardware sviluppato da MBL che si inserisce fisicamente nel convertitore 1611 F della serie Reference, macchina di riferimento di MBL nella gestione del segnale digitale.

In questo modo il 1611 F si interfaccia con qualsiasi server Roon presente nelle rete locale per poter gestire tutti i metatadi e le informazioni multiformato disponibili per la traccia in ascolto.

Traccia che può essere quella memorizzata su NAS o hard drive USB, ma anche su iTunes e computer in genere, Roon inoltre si interfaccia direttamente con l’eventuale account TIDAL per avere a portata di mano una libreria teoricamente quasi infinita.

 

 

CLICCA QUI PER ALTRE INFORMAZIONI SU MBL 1611F

 

 

 

Letto 486 volte Ultima modifica il Martedì, 04 Giugno 2019 05:36